Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti. Tappa della "Settimana del libro" dedicata alla storia dell'emigrazione

Gli organizzatori insieme a Tindaro Gatani e Fortunato SindoniUna conferenza dedicata alla storia dell'emigrazione e all'idea di integrazione e coesione sociale. Anche quest’anno l’associazione “Il filo della memoria” di Librizzi ha messo in campo la sua rete di collaborazioni e sinergie per l’organizzazione della “Settimana del libro”, rassegna culturale dedicata all’editoria con una spiccata propensione per la divulgazione culturale tra le nuove generazioni. Per questo motivo, a partire dallo scorso 5 aprile, molti degli incontri sono stati dedicati agli alunni delle scuole non solo librizzesi ma anche di Patti, Brolo e S. Angelo di Brolo. Ogni anno la “Settimana” affronta una tematica ben specifica e quest’anno è toccato ad un argomento importante: l’accoglienza e l’integrazione tra culture. In un mondo che non ha più confini, dove uomini di provenienze e culture diverse si incontrano ogni giorno, parlare d’integrazione soprattutto ai giovani è importante per superare quei pregiudizi che nonostante tutto sono ancora duri a morire. La multiculturalità, nel rispetto dell’identità ovviamente, può essere solo fonte di ricchezza e crescita: è questo il messaggio lanciato durante uno degli incontri della “Settimana del libro” organizzato nell’auditorium comunale “Manetti-Carrara” di San Piero Patti. Protagonisti lo scrittore e studioso librizzese Tindaro Gatani e il cantastorie barcelgottese Fortunato Sindoni. La serata, organizzata insieme alle associazioni “La clessidra”, “La voce delle donne”, “Il paese invisibile” e il sostegno del comune di S. Piero Patti è stata caratterizzata da una conferenza di Gatani sulla storia dell’emigrazione italiana all’estero e arricchita dagli intermezzi musicali del cantastorie Sindoni che ha interpretato alcuni brani storici del repertorio siciliano dedicato al dramma dell’emigrazione. Evento conclusivo della “Settimana” del libro giovedì 24 aprile alla concattedrale di Patti con “L’accoglienza dell’altro”. 

Salvatore Pantano