Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Sapori&Ricordi (4). La pasta con i broccoli in tegame

a cura di Giacinta Fazio

Quarto appuntamento con le mie ricette settimanali. Oggi un altro classico della cucina siciliana: la pasta con i broccoli in tegame. Pare che i broccoli fossero ben noti fin dai tempi più antichi: sia i Greci che i Romani ne facevano largo uso per curare diverse malattie e li consumavano anche crudi prima dei banchetti per consentire all’organismo di assorbire meglio il vino. Tra le diverse varietà di broccoli, o per meglio dire di “cavolfiori”, possiamo scegliere quella che più ci aggrada: c’è quello verde chiaro del palermitano, quello viola del catanese o quello bianco del messinese. C’è anche il broccolo vero e proprio, cioè quello piccolo, color verde scuro, non tanto grosso, che ben si addice alla preparazione di questa pietanza. Il piatto di oggi va cucinato “a porte chiuse”, infatti, l’unico inconveniente di queste verdure è l’odore non tanto piacevole che emanano durante la cottura. Ma, c’è un rimedio: basta inzuppare dei tovaglioli di carta con dell’aceto e poggiarli sul coperchio che copre la pentola in cui si fanno bollire i broccoli. Non funziona proprio alla perfezione ma, dopotutto, val la pena di sopportare l’infestante, devastante e nauseabondo odore, pensando che, dopo, andremo ad assaggiare uno dei piatti più gustosi e profumati della cucina siciliana; un sapore inimitabile, delizioso,succulento  e invitante, anche profumato, speziato, dolce e salato allo stesso tempo, come nella migliore tradizione siculo-araba.

Questi gli ingredienti per quattro persone:

PASTA bucatino o maccheroncino, meglio se casereccia, 400 gr.

BROCCOLI, 500-600 gr.

CIPOLLA, 1 di media grossezza

AGLIO, 1 spicchio

UVETTA, una manciata

PINOLI, una manciata

ZAFFERANO, una bustina

ACCIUGHE SOTT’OLIO, 2 o 3

OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA ( siciliano!), q.b.

SALE, q.b.

PEPERONCINO, 1 intero

PAN GRATTATO ABBRUSTOLITO, q.b.

PECORINO GRATTUGIATO ( se pace), q.b.

Facciamo cuocere al dente i broccoli in abbondante acqua salata, scoliamoli e conserviamo l’acqua per poi cuocervi la pasta. Prepariamo il condimento mettendo in una grande padella o in un largo tegame abbondante  l’olio, la cipolla sminuzzata e uno spicchio d’aglio intero ( che poi toglieremo).Lasciamo imbiondire appena, appena la cipolla e aggiungiamo un peperoncino intero e le acciughe che pesteremo col mestolo di legno. A questo punto aggiungiamo i broccoli a pezzetti, i pinoli, l’uvetta, mezza bustina di zafferano e qualche mestolo d’acqua di cottura. Mentre il condimento cuoce piano, piano, caliamo la pasta nell’acqua dei broccoli a cui aggiungeremo l’altra mezza bustina di zafferano. Quando la pasta è quasi cotta, trasferiamola nel tegame da cui avremo tolto lo spicchio d’aglio e amalgamiamola per bene col suo condimento( per dirla in siciliano “arriminiamola”!). Una volta impiattata spolveriamo con la mollica abbrustolita o, se piace,con il pecorino. Se vogliamo, possiamo prepararne un po’ di più e, quella che avanza, può tranquillamente essere messa in forno con sopra un pò di mollica e un filino d’olio .L’indomani sarà ottima!

Se la fretta, o la pigrizia vi impediscono di cucinare e desiderate assaggiare questa prelibatezza venite a trovarci. 

HOME FOOD LE POIANE - C/da Manganello 2, San Piero Patti. Per prenotazioni (max 6 persone): Tel 0941-661698 / 320-035629 https://www.facebook.com/homefoodlepoiane