Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Librizzi. Ritorna la "Sagra dei maccheroni" insieme ad altri eventi

Il centro storico di Librizzi si prepara per una tre-giorni ricca di eventi. Protagoniste le associazioni del territorio e in particolare “Il filo della memoria” e “Giuseppe Verdi” artefici, con il patrocinio del comune di Librizzi, di un manifestazione importante giunta ormai alla tredicesima edizione: stiamo parlando della sagra dei maccheroni.

L’ appuntamento è per lunedì 3 agosto nel centro storico di Librizzi che come sempre accogliere i tanti visitatori. Si comincerà alle 20.30 con la preparazione dei maccheroni al sugo e la degustazione andrà avanti per tutta la serata insieme all’intrattenimento musicale. Come sempre spazio alla memoria e alla cultura locale con l’esposizione degli “oggetti della memoria”, il mercatino dei prodotti tipici e in più quest’anno una novità… l’esibizione della “contradanza”, antico ballo siciliano. Ma a corollario della sagra le associazioni hanno organizzato anche altri due eventi che si svolgeranno l’1 e il 2 agosto.

Sabato 1 agosto sarà la serata dedicata ai migranti di ieri e di oggi con “La valigia dei sogni” manifestazione organizzata in collaborazione con l’associazione La Voce delle Donne di S. Piero Patti. Un evento che ha lo scopo di ricordare uno tra i fenomeni sociali che hanno segnato di più la nostra terre e le nostre genti e che ancora oggi segna la cronaca di ogni giorno in altri scenari e con altri protagonisti. Nel corso della serata, presentata dal giornalista Salvatore Pantano, saranno consegnati dal sindaco Renato Cilona dei riconoscimenti agli emigranti librizzesi. A concludere il tutto un momento musicale a cura del complesso fiati del complesso bandistico “Giuseppe Verdi” di Librizzi.

Domenica 2 agosto un altro evento, “Una sola famiglia umana, cibo per tutti”, manifestazione conclusiva dei laboratori estivi del centro di aggregazione de Il filo della memoria. L’argomento trattato quest’anno negli incontri organizzati dall’associazione è stato quello del cibo e della nutrizione. I ragazzi hanno riscoperto l’antico ciclo di produzione che porta dalla coltivazione del grano fino alla produzione del pane. Interverranno la dott.ssa Angela Raccuja dell’AIMC di Falcone e il prof. Salvo Filangeri autore del libro “Il grano, la semola, il pane e altre storie”. Al termine una performance dei bambini del laboratorio.