Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti | Diffamarono il sindaco Trovato: condannati gli ex consiglieri del gruppo "Fontana di Santo Vito"

Un altro capitolo della calda stagione politica del primo mandato dell’amministrazione Trovato si è concluso ieri in un’aula del tribunale di Patti con la condanna da parte del giudice monocratico a 8 mesi di reclusione (pena sospesa) per diffamazione a mezzo stampa nei confronti degli ex consiglieri di opposizione (mandato 2007- 2012) Giuseppe Forzano, Armando Interdonato, Francesco Pagana, Fabio Di Dio e Giovanni Cucè.

I fatti risalgono al maggio del 2008 quando l’allora gruppo Fontana di S. Vito aveva diffuso volantini e manifesti di contenuto politico relativi al primo anno di amministrazione della giunta Trovato. Il contenuto dei volantini a firma dei cinque consiglieri di minoranza fu allora considerato lesivo e diffamante dal primo cittadino che decise di sporgere querela alla procura pattese. In seguito ne nacque un procedimento che ha visto come imputati proprio i cinque consiglieri (due dei quali - Pagana e Di Dio - come noto ancora oggi siedono negli scranni del consiglio) e che ieri dopo 7 anni di udienze e dibattimento si è concluso.

Forzano, Interdonato, Di Dio, Pagana e Cucè sono stati condannati anche al risarcimento alla parte offesa (da quantificare) e al pagamento delle spese processuali.  

Leggi qui la nota stampa con la reazione degli ex consiglieri.  

Condanna per diffamazione, la reazione degli ex della "Fontana di S. Vito": "Sentenza che ci lascia perplessi. Ricorreremo in Appello"