Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti | Il progetto del 3° lotto della Patti- S. Piero Patti- Taormina nella proposta per il Masterplan del Mezzogiorno- Patto per Messina

Categoria: Attualità
Pubblicato Martedì, 22 Dicembre 2015 09:19
Scritto da Salvatore Pantano
Visite: 1158

Soddisfazione del sindaco di S. Piero Patti, Ornella Trovato, per essere riuscita a far inserire nelle undici opere importanti da finanziare, per Messina e Provincia, dal Governo Nazionale nel “Masterplan per il Mezzogiorno patto per Messina “, il completamento del 3° lotto della strada a scorrimento veloce Patti-S.Piero Patti. Dopo numerosi incontri istituzionali che si sono tenuti sia a Messina che presso il Parco dei Nebrodi, il Sindaco ha presentato  una dettagliata scheda tecnica con la quale è stata evidenziata l’importanza strategica di tale arteria stradale. L’importo richiesto per la realizzazione del 3° lotto che coprirebbe le distanze tra Colla di Librizzi e S. Piero Patti è di circa 50 milioni di euro.

"Ritengo, dichiara il Sindaco Ornella Trovato, che il completamento del 3° lotto sia di notevole importanza sia per San Piero Patti che per l’intero comprensorio dei  Nebrodi che va da Patti sino a Floresta  in quanto fungerebbe da volano e sviluppo per le imprese che volessero investire nel territorio, per le imprese locali e certamente  faciliterebbe l’incremento turistico, produttivo  e sociale. Importanza strategica dell’opera riconosciuta e supportata anche dai Sindaci del comprensorio".

"Attualmente, continua il Sindaco, i lavori ultimati ( 1° e 2° lotto) della strada a scorrimento  veloce si fermano in c/da Prato del Comune di Librizzi e quindi in aperta campagna,  risultando dunque un’opera monca e pertanto parzialmente utilizzata, vanificando così la spesa fin qui sostenuta di circa 10 milioni di euro".


Il 
progetto della Patti- Taormina è stato inserito in questa proposta stilata in più step dai sindaci dell'ex area ricadente nella Provincia regionale di Messina, oggi Città Metropolitana. I rappresentanti dei comuni si sono riuniti a Messina nei giorni scorsi (dopo una serie di altre riunioni preparatorie) per stilare il planning definitivo da presentare a gennaio al sottosegretario De Vincenti. In totale sono state scelte 12 progettualità: completamento del porto di Tremestieri; piattaforma logistica di Tremestieri;  riqualificazione area Pilone; riqualificazione Cittadella fieristica; interventi di messa in sicurezza e funzionalità rete autostradale e svincoli; interventi di messa in sicurezza della viabilità provinciale; Strada intervalliva Patti- San Piero Patti- Francavilla 3° lotto; strada Dorsale dei Nebrodi Mistretta/Floresta; sistema di centraline di monitoraggio e rilevamento nell’area dei comuni ad elevato rischio ambientale; porto di Santo Stefano di Camastra; completamento del porto di Sant’Agata di Militello. 

rappresentare il Masterplan del Patto di Messina sarà il primo cittadino della città metropolitana Accorinti accompagnato da altri tre sindaci in rappresentanza delle aree ionica, tirreno-peloritana e dei Nebrodi.

Le finalità dei Masterplan per il Mezzogiorno, tra cui il Patto per Messina, promossi dal Governo sono quelle di individuare le opere necessarie per lo sviluppo del territorio e trovare le soluzioni migliori per il finanziamento sfruttando in particolare le risorse ancora inutilizzate dei fondi europei della vecchia programmazione 2007-13 e di quella nuova. Con il finanziamento del 3° lotto si arriverebbe fino a S. Piero Patti. A giorni i progetti da finanziare verranno depositati presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri a Roma.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA