Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

San Piero Patti | “Novecento Siciliano”: un ciclo di eventi dedicato ai narratori isolani

Categoria: Cultura
Pubblicato Mercoledì, 13 Aprile 2016 19:24
Scritto da Anna Macula
Visite: 1006

Si è tenuta ieri pomeriggio, presso i locali della Biblioteca comunale “Helle Busacca”, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Novecento Siciliano”.

L'iniziativa curata dal CTS – Centro Teatrale Siciliano di Catania, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di San Piero Patti, prevede un ciclo di cinque incontri, a partire da aprile fino a giugno, incentrati su quattro autori siciliani che, con le loro opere, hanno segnato la letteratura europea del Novecento: Giovanni Verga, Luigi Pirandello, Vitaliano Brancati e Leonardo Sciascia.

Alla conferenza erano presenti l'assessore Salvatore Taranto e il sindaco Ornella Trovato, il drammaturgo Nino Romeo, curato dell'evento, e l'attrice Graziana Maniscalco, direttrice del CTS di Catania.

Il maestro Nino Romeo, drammaturgo, regista e attore, ha spiegato il progetto “Novecento Siciliano”, avviato dal CTS nel 1991 e da allora presentato in oltre 200 comuni della Sicilia, attraverso la rete delle Biblioteche Comunali, creata per l'occasione. Nello specifico gli spettacoli realizzati sono proposti in forma di lettura drammatizzata, non si tratta quindi di una semplice selezione di brani ma di una riduzione dell'opera che renderà il plot narrativo del romanzo, della novella o dell'opera teatrale.

“Nel contesto della società moderna”, sottolinea lo stesso Romeo, “si è persa la grande tradizione dei cantastorie siciliani che con la loro bravura nel memorizzare e saper raccontare, la loro ricchezza lessicale, hanno incantato le generazioni passate. Adesso con la presenza dei social network, di internet, si è perso il contatto diretto nella comunicazione, per questo il teatro viene quasi considerato archeologico.”

Lo scopo ambizioso di questi incontri teatrali, come espresso dal sindaco e dall'assessore Taranto, sarebbe quello di coinvolgere il maggior numero possibile di persone, così come è accaduto con gli spettacoli indirizzati agli alunni dell'Istituto Comprensivo di San Piero, i quali hanno preso parte agli incontri finora organizzati con entusiasmo ed interesse. Segno che la cultura quando riesce a coinvolgere e catturare può donare un arricchimento morale, spirituale e sociale dell'individuo oggi più che mai carente. Non a caso il regista Nino Romeo ha sottolineato come tutti dovremmo essere “portatori sani di cultura” per poterla poi diffondere e accrescerla.

 

Di seguito riportiamo il calendario degli appuntamenti:

 

Venerdì 22 aprile h. 11 – Giovanni Verga: Rosso Malpelo (novella) e La Lupa (novella) – (spettacolo destinato alle scuole)

Venerdì 22 aprile h. 21 – Giovanni Verga - (replica per tutti)

Venerdì 06 maggio h. 21 – Luigi Pirandello: L'altro figlio (novella); La favola del figlio cambiato (dramma); A birritta cu i ciancianeddi (dramma)

Venerdì 20 maggio h. 21 - Vitaliano Brancati: Il bell'Antonio (romanzo); Singolare avventura di Francesco Maria (novella); La doccia (novella)

Venerdì 10 giugno h. 21 – Leonardo Sciascia: Morte dell'Inquisitore (romanzo storico) e Occhio di capra (raccolta di proverbi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA