Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

ThòlosFestival: suggestioni, musiche e teatro fra i Nebrodi.

Categoria: Cultura
Pubblicato Lunedì, 03 Ottobre 2016 20:27
Scritto da Anna Macula
Visite: 999

 

Esistono luoghi in Sicilia la cui essenza ti rimanda indietro di decenni, secoli o, addirittura, millenni; ti rievoca sensazioni, immagini, suoni di epoche lontane, di popoli sconosciuti. Se tutto ciò è possibile si deve al fatto che la Sicilia, quest'isola incastonata nel cuore del Mediterraneo, per secoli ha accolto una varietà di culture che si sono fuse fra loro e che hanno lasciato un segno indelebile, una traccia che è riuscita a sopravvivere arrivando fino a noi.

Molto spesso queste testimonianze del passato sono ignorate eppure esistono e non aspettano altro che rivivere per trasmetterci suggestioni di antiche civiltà.

È nel solco di queste considerazioni che nasce l'idea del ThòlosFestival con lo scopo di dare vita a quelle particolari strutture architettoniche, quali le thòlos, costruzioni in pietra con volta a semicupola di epoca premicenea, secondo gli studiosi, che caratterizzano buon parte dei Nebrodi.

ThòlosFestival è una manifestazione promossa dal CTS CENTRO TEATRALE SICILIANO e sostenuta dai Comuni di San Piero Patti e Montalbano Elicona, che intende insediare nelle località dei Nebrodi iniziative culturali e di spettacolo. Gli eventi che coinvolgeranno i due comuni, a partire dal 7 e fino al 9 ottobre, si baseranno, principalmente, su una serie di spettacoli teatrali.

I due spettacoli che saranno proposti in prima assoluta rappresentano, su riscrittura drammaturgica di Nino Romeo, due estesi racconti de “Le mille e una notte”, la celebre raccolta di novelle orientali composta a partire dal X secolo. Questo classico della cultura letteraria orientale rappresenta la testimonianza più vasta, per estensione temporale e geografica, di una letteratura a prevalente tradizione orale che, passando di bocca in bocca, viaggia dall’India al Mediterraneo, congiungendo, nei millenni, popoli lontani attraverso i loro racconti.

Storia di Kàmar Az-Zamàn, figlio del re Sharimàn, è il titolo della novella che sarà rappresentata al Convento dei Carmelitani di San Piero Patti il 7 ottobre alle ore 21,00: racconto fantastico e contemporaneamente realistico che parla di un giovane uomo e di una giovane donna, bellissimi ma alteri. Due jinn (sorta di draghi della mitologia indo-iranica) li portano di notte l’uno accanto all’altra, facendoli svegliare alternatamente. I due giovani si innamorano l’uno dell’altra: ma i jinn li separano, riportando ciascuno nel proprio paese.

Diverso per atmosfera e temperatura narrativa è Aziz e Aziza, lo spettacolo che sarà proposto al Castello Aragonese di Montalbano Elicona l’8 ottobre, sempre alle 21,00. È la storia, dai risvolti drammatici e dal tragico finale, di due cugini: lui frivolo e gaudente; lei, talmente innamorata di lui, “schiava d’amore” come lei stessa si definisce, da accettare di interpretare i segnali della dispettosa fanciulla di cui Aziz è innamorato; e di rilanciare con lei, come un gioco al rimbalzo di cui il cugino è intermediario, frasi su frasi che condurranno, come in un vortice, al tragico epilogo.

Alle suggestioni già descritte, si aggiungerà quella di un evento originale: una escursione in Contrada Polverello, domenica 9 ottobre alle ore 11,00, su una collina in cui la vista delle Isole Eolie fa da controscena ai boschi dei Nebrodi. Lì, davanti ad una delle tante thòlos sparse nel territorio, degli attori reciteranno liriche greche di epoca classica (tradotte da Nino Romeo) e passi di Platone, alternandosi a musicisti che eseguiranno dal vivo.

È questa un’anticipazione dell’edizione 2017 di Thòlosfestival che percorrerà l’itinerario delle thòlos con numerose iniziative ed eventi spettacolari tesi a promuovere, soprattutto, il turismo.

“Questo festival” - afferma Massimiliano Giambrone, assessore al Turismo e Spettacolo - “ si pone come una sorta di presentazione di un progetto turistico e culturale che stiamo presentando assieme a Montalbano Elicona. Il progetto, attraverso il quale intendiamo coinvolgere e promuovere l' itinerario delle Thòlos, lo proporremo tramite un bando europeo di prossima uscita e intendiamo coinvolgere anche i comuni di Raccuja e Floresta”.

 

 

PROGRAMMA

Mille e due notti

 

venerdì 7 ottobre, ore 21,00

San Piero Patti - Convento dei Carmelitani

STORIA DI QAMAR AZ-ZAMÀN

 

sabato 8 ottobre, ore 21,00

Montalbano Elicona - Castello Aragonese

STORIA DI AZIZ E AZIZA

 

Impressioni Thòlos

domenica 9 ottobre, ore 11,00

Thòlos di contrada Polverello

IMPRESSIONI #1: ELLADE

 

www.tholosfestival.it  – www.facebook.com/tholosfestival

 

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA