Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Superstrada Patti- S. Piero. Il Comitato ValTimeto chiede la pulizia e la manutenzione del primo tratto

E’ l’ennesima volta che il Comitato Valle del Timeto chiede la manutenzione sulla superstrada Patti- S. Piero Patti. E questa volta c’è anche l’urgenza, in vista della prossima apertura della bretella comunale di Colla Maffone che prevedibilmente sarà percorsa da tante vetture provenienti o dirette nel centro sampietrino.

Da quando i primi due lotti della scorrimento veloce del Timeto sono stati collegati tra loro e completati, e cioè il tratto dalla zona industriale di Patti fino a contrada Prato nel comune di Librizzi, la strada non è mai stata ripulita dalla vegetazione ai lati dalla carreggiata. Non sono stati fatti nemmeno interventi di pulizia di cunette e raccolte d’acqua, la revisione della segnaletica e l’installazione dei guardrail in alcuni punti.

Il Comitato ha così inviato una nuova nota alla direzione viabilità della Città mentropolitana chiedendo non solo la manutenzione ma anche la riorganizzazione di tutta la segnaletica d’itinerario (verso Librizzi e S. Piero Patti) che dopo l’apertura della bretella di Colla diventerà importantissima mentre ora quella esistente e datata genera solo confusione negli automobilisti che provengono dal casello autostradale di Patti. 

Intanto, da quanto si apprende, da ieri sono iniziati i lavori di decespugliamento nel primo tratto della scorrimento veloce. La speranza è che dalle prossime settimane, quando sarà percorsa da un'utenza ancora più grande, l'ente metropolitano riservi un'attenzione maggiore per questa arteria che sta diventando molto importante per l'intera vallata.