Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Gli sconosciuti 3: la Continuità.

Categoria: Gli Sconosciuti
Pubblicato Mercoledì, 26 Aprile 2017 22:15
Scritto da Anna Macula
Visite: 3395

Cos'è che porta avanti il cambiamento una volta che scatta? Cosa tiene acceso un fuoco che improvvisamente divampa? Una sola parola: la Continuità.

Ecco perché insieme alla Progettazione e alla Manutenzione va sicuramente la Continuità. Anch'essa una sconosciuta mai chiamata in causa, sembra essere quasi un concetto astratto un po' per tutti.

Nessuna manifestazione, progetto o iniziativa ha una continuità nel tempo. La maggior parte delle iniziative si esauriscono nel giro di un'edizione, sono poche quelle che resistono per più edizioni. E ciò vale sia per le iniziative portate avanti dalle associazioni ma anche per quelle portare avanti dalle varie amministrazioni. Che fine faranno, ad esempio, le iniziative dedicate alla riscoperta della poetessa sampietrina Helle Busacca? E la Giornata del Dono e del Genio sampietrino? E del Tholos Festival, evento che coinvolge vari soggetti e che dovrebbe concretizzarsi dopo le elezioni amministrative? Verrà fatta tabula rasa, come successo in passato per altri eventi, o si cercherà di dare continuità a iniziative coltivate da altri, magari migliorandole, senza prendere meriti e riconoscendo anche il contributo dato dagli “avversari”? Si avrà la maturità e l'onestà intellettuale per cogliere il buono fatto dagli altri?

Riuscire a fare ciò sarebbe un gesto significativo per la comunità, soprattutto se partisse dagli amministratori. Si innescherebbe una reazione a catena e forse questo meccanismo autodistruttivo che ci porta a non continuare mai un progetto potrebbe interrompersi se, a dare il buon esempio, fosse proprio chi amministra. Non è tempo di fare le guerre tra fazioni, o peggio ancora di alimentarle favorendo gli uni piuttosto che gli altri, ma è tempo di diventare coesi, di concentrarsi e capire quali progetti meritano di essere sostenuti da tutti, nessuno escluso, per tentare di dare uno slancio a questo paese.

 

Anna Macula

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA