Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Librizzi. Cantiere ristrutturazione chiesa della Catena. Oggi la protesta di una residente

LIBRIZZI - Si è incatenata alla chiesa del paese per chiedere maggiore sicurezza per la propria abitazione. E' successo stamattina a Librizzi dove una residente ha deciso di mettere in atto la propria protesta di fronte al cantiere per la ristrutturazione della chiesa della Madonna della Catena. Chi ha deciso di incatenarsi alle impalcature vive in un'abitazione proprio affianco alla chiesa dove da mesi si stanno svolgendo i lavori di ricostruzione della copertura in legno.

La proprietaria di questa abitazione lamenta danneggiamenti ai muri portanti e infiltrazioni d'acqua che sarebbero scaturiti dopo i lavori di smantellamento della vecchia copertura in cemento della chiesa avvenuta nei mesi sorsi. Una storia che va avanti da anni quella delle infiltrazioni e delle crepe, aggravata, pare, dagli ultimi lavori: da una parte la chiesa rimasta chiusa per tanto tempo e oggi finalmente oggetto di lavori di rifacimento del tetto, dall'altro le esigenze di una cittadina che ha riportato dei danni nella propria casa addossata alla chiesa e che, dopo mesi di segnalazioni alla parrocchia, alla ditta esecutrice dei lavori e al comune, oggi ha deciso di mettere in atto questo gesto di protesta plateale. La proprietaria dell'abitazione ha chiesto l'intervento delle autorità di competenza, tra cui anche l'ispettorato del lavoro e della soprintendenza perché vengano fatte le verifiche sul cantiere e siano garantiti interventi ristorativi e di messa in sicurezza per la propria casa. Ci auguriamo che la questione possa risolversi al più presto nel migliore dei modi con una concertazione tra le parti.