Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

San Piero Patti. Il 04 agosto presentazione del libro “Risveglio popolare (1944-1946). La rivoluzione repubblicana di San Piero Patti”.

 

Un altro importante appuntamento culturale presso la Biblioteca Comunale “Helle Busacca”. Verrà infatti presentato domani sera alle ore 21,00 il libro di Giuseppe Albana, curato dalla prof.ssa Caterina Albana, “Risveglio popolare (1944-1946). La rivoluzione repubblicana di San Piero Patti”.

Il libro, una sorta di resoconto-testimonianza del maestro Giuseppe Albana, ripercorre gli anni che vanno dal 1944, dopo l'armistizio dell'8 settembre, al 1946, quando si svolse il referendum istituzionale del 2 giugno. Gli esiti del referendum a San Piero Patti segnarono una netta vittoria degli Repubblica in controtendenza con il resto del Mezzogiorno, che invece votò in massa per la Monarchia. Un risultato significativo per un piccolo comune dei Nebrodi che fu il frutto dell'impegno profuso da un gruppo di giovani sampietrini, alcuni anche reduci dalla guerra, come Giuseppe Albana e Peppino Gorgone, nel diffondere gli ideali repubblicani. Il libro ripercorre le vicende di questi giovani, della loro attività propagandistica riempiendo le strade e le piazze di frasi di Mazzini, coinvolgendo la gente sia nel centro abitato che nelle campagne per promuovere un risveglio generale delle coscienze. Spesso si trovarono a operare in clandestinità per sfuggire ad agguati da parte delle forze conservatrici, tenendo sempre presente gli eventi tragici del 1921 quando i socialisti a San Piero Patti vinsero le elezioni comunali e, a causa degli scontri con i fascisti, due comunisti Nicolò Marmorio e Carmelo Lauria morirono. Da questo nucleo di giovani nasce la sezione del Partito Repubblicano Italiano a San Piero Patti, del quale Giuseppe Albana fu uno degli esponenti di spicco.

La curatrice del libro, Caterina Albana, figlia di Giuseppe Albana, è laureata in Filosofia e insegna Storia e Filosofia nei licei di Grosseto. Da giovane ha lavorato come pubblicista presso il Giornale di Sicilia e l'ufficio stampa dell'Ordine degli Ingegneri di Palermo. Ha partecipato a numerosi progetti educativi europei di storia e ha contribuito alla nascita dell'Istituto Gramsci di Grosseto.  

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA