Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti | Rifiuti abbandonati: scattano le sanzioni. Nuovo calendario di raccolta.

Una scena indecorosa quella allestita da incivili in molte strade, nei pressi degli ultimi cassonetti rimasti o nei punti dove prima erano collocati. Cumuli di immondizia ma anche mobili e rifiuti ingombranti di ogni genere che non passano inosservati. Complici la mancanza di educazione e di buon senso, il periodo estivo nel quale questo genere di rifiuti tende ad aumentare e la scarsa comunicazione sulle corrette modalità di smaltimento, nel corso degli ultimi mesi e settimane il problema sembra essersi aggravato. Via Catania, Carmine, San Cosimo sono lo sfondo di un problema che non risparmia contrade e punti del territorio anche al di fuori del centro abitato.

In un comunicato stampa diffuso ieri, il movimento Tutti per San Piero, in appoggio al sindaco Salvino Fiore, comunica che sono già stati avviati i controlli a cura dei Vigili Urbani per rintracciare e sanzionare i colpevoli, invitando contestualmente la cittadinanza a operare un corretto smaltimento dei rifiuti.

Non è chiaro in che modo sarà possibile punire i trasgressori, considerato che i rifiuti di origine domestica non recano di certo indicazioni sulle proprie origini e le aree interessate non sono sottoposte a videosorveglianza. Probabilmente sarebbe stato più utile intervenire prima con un’adeguata vigilanza e con l’adozione di strategie atte a scongiurare il fenomeno.  Non si comprende perché, tra l’altro, nonostante da molti mesi sia attiva la raccolta porta a porta di tutti rifiuti differenziati e indifferenziati, alcuni cassonetti siano rimasti collocati là dove prima si trovavano. Fin dall’inizio della raccolta differenziata nel 2016 le attività di comunicazione alla cittadinanza sono apparse lacunose, al di là della validità dei servizi erogati. Informazioni veicolate con modalità e forme eccessivamente burocratiche, soprattutto in occasione di aggiornamenti e variazioni che di certo hanno generato confusione e alibi tra i cittadini meno attenti. A mancare è stata una massiccia opera di comunicazione e sensibilizzazione che si sarebbe dovuta attuare anche al fine di perfezionare il conferimento dei rifiuti nei sacchetti, eliminando dubbi e perplessità sulla divisione corretta dei materiali.

Scarsissimo risalto, in particolare, hanno avuto le indicazioni relative al Centro Comunale di Raccolta di via Due Novembre, dove è possibile non solo conferire i rifiuti domestici di ogni tipo, ma soprattutto consegnare elettrodomestici, mobili e tutti quei rifiuti ingombranti spesso abbandonati altrove. Come ricordato nel comunicato, intervenire con azioni di bonifica straordinaria è un costo supplementare che alla fine dovrà gravare sulle tasche di tutte le famiglie. Meglio quindi eliminare da subito le cattive abitudini, accogliendo in modo definitivo i comportamenti corretti già seguiti dalla maggior parte degli utenti. Attualmente il calendario di raccolta porta a porta prevede i seguenti giorni: rifiuti indifferenziati lunedì e venerdì, umido martedì e sabato, raccolta differenziata mercoledì ogni due settimane. Il Centro Comunale di Raccolta è aperto martedì e venerdì dalle 15.00 alle 17.00 e il giovedì dalle 9.00 alle ore 12.00. I rifiuti ingombranti possono essere ritirati a domicilio l’ultimo giovedì del mese, previo contatto con gli uffici comunali (tel. 0941661388).

© RIPRODUZIONE RISERVATA