Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

A S. Piero "rinasce" l'autoslalom. Buon successo per la nuova edizione

Dopo qualche anno di assenza dal panorama sportivo siciliano, a S. Piero lo scorso weekend sono tornati a rombare i motori per lo Slalom San Piero Patti - 1° Trofeo Gabetti organizzato dalla sampietrina New Sicilia Promotion insieme a CST Sport. Un evento che è servito anche a fare da vetrina per il centro nebroideo attirando molti visitatori nei due giorni. Ed era proprio questo l’intento degli organizzatori, con in testa Filippo Ardiri, che dopo anni di esperienza in  eventi del genere hanno deciso di rimettersi in gioco per cercare di rinverdire una “tradizione”, quella dell’autoslalom sampietrino, che si era fermata un bel po' di tempo fa. 

Ad aggiudicarsi il primo posto sul podio è stato il giarrese Rosario Miano su Reynard 903 della scuderia TM Racing che si è reso protagonista di vertice, vincendo 2 manche su 3. Al secondo posto il pilota di Torregrotta Giovanni Greco (Radical SR4), alla sua prima gara completa dopo lo stop forzato di Novara di Sicilia. Terza posizione invece per Giuseppe Bellini su Ghipard Joby davanti a Salvatore Bellini (quarto) che ha trovato le giuste regolazioni per la Radical Prosport. Quinta piazza e primato di Gruppo E2SH per la Fiat 126 di Salvatore Lo Re (Catania Corse). Alfredo Giamboi su Fiat X1/9 detta legge nel Gruppo S6 concludendo lo slalom in sesta posizione nella classifica generale. Tra le vetture Gran Turismo, settimo posto e vittoria della classe S7 per il driver sampietrino Luca Ferro (Renault R5 GT Turbo). Nel gruppo E1 Classe 1600 il primato è appannaggio del pilota e preparatore locale Michele Ferrara, che ha portato la sua Peugeot 106 a tagliare il traguardo in ottava posizione complessiva. Nella top ten anche l’esperto driver jonico Bruno Fallara, in grande spolvero con la spettacolare Fiat 127 e vincitore della S3, che ha preceduto il messinese Tindaro Leggio, vincitore del Gruppo Vst. A spuntarla nel Gruppo N è il sampietrino Giuseppe Messina su Peugeot 106 Rally della CST Sport con la quale si è imposto anche nella Classe 1400.

Per quanto riguarda i piloti locali, alcuni problemi tecnici hanno pregiudicato le aspettative di Kevin Schepisi, comunque primo di Classe N2000. Tra i Prototipi si è messo in evidenza Matteo Ruggeri su Peugeot 106 della Nebrosport, mentre in Gruppo A, primato per Matteo Salpietro, primo di Classe 1400 su Peugeot 106. Francesco Tricoli si è imposto con la sua Peugeot 106 nel Gruppo Racing Start di Classe 1600.

Top ten:

1) Rosario Miano Reynard 903 150,89 punti;

2) Giovanni Greco Radical Prosport 151,98;

 3) Giuseppe Bellini Ghipard Joby 158,87;

 4) Salvatore Bellini Radical Prosport 160,31;

5) Salvatore Lo Re Fiat 126 Suzuki 161,42;

 6) Alfredo Giamboi Fiat X1/9 163,14;

7) Luca Ferro Renault 5 GT Turbo 163,66;

8) Michele Ferrara Peugeot 106 164,60;

9) Bruno Fallara Fiat 127 165,85;

10) Tindaro Leggio Tuminello Honda 167,12