Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Sempre più vicina la messa in sicurezza della Patti- S. Piero. Progetto approvato, si va alla gara

Sempre più vicini gli interventi di miglioramento e messa in sicurezza del primo tratto della strada a scorrimento veloce Patti - S. Piero Patti. Come confermato dall'amministrazione comunale sampietrina, la Città metropolitana lo scorso 5 settembre ha approvato il progetto esecutivo, lo schema della lettera d'invito e il disciplinare di gara per i lavori che riguardano tutta la superstada a partire dall'innesto sull'asse autostradale di Patti e fino alla bretella comunale di Librizzi. 
 
Il progetto esecutivo è stato redatto in data 31.05.2018 dai tecnici della III Direzione – Viabilità Metropolitana per l'importo complessivo di€ 776.519,06 di cui € 578.627,60 per lavori a base d'asta, € 6.922,40 per costi della sicurezza e € 190.950,00 per somme a disposizione dell'Amministrazione ed approvato in linea tecnica dal Responsabile Unico del Procedimento.
Il progetto esecutivo è stato redatto dall'lng. Antonino Sciutteri e dai Geometri Roberto Coppola e Michele Quarto.
 
"Un importate risultato per il nostro territorio - scrivono il sindaco di S. Piero Patti Salvino Fiore e il gruppo Tutti per S. Piero - e un passo in avanti per la messa in sicurezza di un importante arteria strategica. La nostra amministrazione sin da subito si è spesa per raggiungere questo risultato, va ricordato l’incontro, datato 10 gennaio 2018, presso il Palazzo dei Leoni della Città Metropolitana di Messina, in cui l’Amministrazione Comunale di San Piero Patti ha proposto che venisse riattivato un residuo del bilancio della Citta Metropolitana, per € 700.000,00, per l'ammodernamento e la messa in sicurezza di questo tratto già in uso.
Da quel momento è partito l’iter che consentirà di appaltare a breve i lavori grazie alla preziosa disponibilità e attenzione della Città Metropolitana di Messina, in particolare del progettista dell’intervento, ing. Sciutteri, e il Responsabile Unico del Procedimento, Arch. Orsi, del Geologo Privitera Biagio e del Sindaco Metropolitano Cateno De Luca."
 
La modalità della gara scelta dalla ex provincia di Messina è quella della procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando, ai sensi del D. Lgs. n. 5012016 con il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara. I lavori dovranno essere terminati entro giorni 160 naturali, successivi e continuativi decorrenti dalla data dell'ultimo verbale di consegna dei lavori.