Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Librizzi | A scuola di... granita siciliana con i maestri Squatrito e Florio

Si è svolto a Librizzi, presso il laboratorio di pasticceria Dolce Florio, il 2° Corso professionale sulla Granita Siciliana, organizzato e tenuto dai gelatieri Alessandro e Vincenzo Squatrito, già Campioni Italiani, e dal pasticciere Arnaldo Ocello. Tre maestri che da anni cercano di portare avanti la cultura della granita e la tradizione del dolce siciliano in tutta Italia. I fratelli Squatrito, pluripremiati per la loro arte, hanno nel tempo organizzato e/o partecipato a varie manifestazioni sulla tradizione della granita siciliana tra cui la Fiera di Longarone, Fiera di Rimini, Fiera di Carrara, Fiera di Bari, Festival della Granita di Acireale, ecc); Arnaldo Ocello titolare dell’azienda “Dolce Florio”, maestro di pasticceria, specializzato nella lavorazione della frutta secca, è il primo produttore di pistacchi della provincia di Messina. Al corso anche quest’anno hanno partecipato con profitto allievi provenienti da diverse zone d’Italia, tra le quali Palermo, Cefalù, Pizzo Calabro, Catanzaro, Catania, Riccione.

Durante il corso sono state prodotte granite siciliane: al pistacchio, al limone, alla fragola, alla pesca, al melone, ai fichi, ai fichi d’india, al melograno, alla mandorla, al cioccolato, alla sangria con vino e pesche; È stato ampiamente trattato l’argomento riguardante le granite alla frutta fresca e secca e le granite alcoliche e non a caso, infatti, un capitolo a parte è stato dedicato alla sangria. Largo spazio ha avuto anche la “brioscia con il tuppo” (produzione, lavorazione, cottura) secondo l’esperienza e la professionalità che distingue l’azienda Florio che vanta nel campo prestigiosi riconoscimenti anche a livello nazionale. I partecipanti hanno avuto un ruolo attivo nella diverse fasi di preparazione dalla scelta delle materie prime al bilanciamento delle granite prodotte. Si sono, inoltre, impegnati nella preparazione delle “briosce siciliane” e nella guarnizione delle coppe con la preparazione di frutta intagliata. Ospite d’onore è stato il prof. Luigi Romana, che con la sua botte (antica macchina del gelato) ha prodotto e ha fatto produrre la granita come si faceva nel passato (con ghiaccio e sale). Sono altresì intervenuti lo studioso Tindaro Gatani, che collabora con la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera (CCIS) di Zurigo che sta scrivendo un saggio sulle neviere, la granita e il gelato nella Sicilia del Settecento ed Ottocento nonché il Sindaco di Librizzi.

Nell’occasione, nell’ambito delle attività formative extrascolastiche, sono stati ospiti graditi gli alunni del comprensorio scolastico di Librizzi con i docenti, che hanno avuto modo di seguire i lavori dei due maestri gelatieri e del pasticciere e di degustare le varie granite prodotte. Dopo il grande successo avuto e sostenuti dall’entusiasmo dei partecipanti, i tre maestri si stanno preparando per organizzare altri corsi e la prossima tappa dei maestri gelatieri è quella di organizzare corsi di granita in tutta Europa per esportare la cultura siciliana, facendo in modo che tutti conoscano la nostra granita, ma soprattutto che la producano come si deve. I tre (i due gelatieri e il pasticciere) mettono a disposizione la loro professionalità e la loro pluriennale esperienza perché considerano la loro attività una missione: esportare la granita e le eccellenze siciliane in lungo e in largo in Italia e nel Mondo. I promotori ringraziano il sindaco di Librizzi Renato Di Blasi per la disponibilità dimostrata, la ditta Gatti che ha fornito l’ottimo vino ed il ristorante Florio per l’ospitalità e i pranzi tipici offerti.

(Comunicato stampa amm.ne comunale Librizzi)