Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

Meeting Regionale delle Misericordie. La Fraternita di S. Piero protagonista

Si è tenuto a Campofelice di Roccella il 2° meeting regionale delle Misericordie che ha registrato la presenza 57 fraternite, per un totale di oltre 400 volontari, provenienti da tutta la Sicilia. Tanti i momenti di confronto, di formazione e di aggregazione: corsi per operatori di sala operativa, per formatori UGEM, per formatori sanitari, per istruttori autisti, per istruttori IRC; un convegno sul tema “Istituzioni e volontariato a confronto nell’esercizio delle opere di Misericordia”, con la presenza del Presidente nazionale della Confederazione Roberto Trucchi e le autorità locali e regionali, per affrontare un dialogo sul concreto esercizio delle “opere di Misericordia” ai giorni nostri; l’Assemblea regionale, presieduta dal Presidente Regionale Santi Mondello, all’interno del quale è stato presentato il progetto Alzaia a cura di Carlo Andorlini e un secondo convegno, incentrato su “Il sistema regionale di Protezione Civile, criticità e punti di forza” all’interno del quale i rappresentanti dell’UGEM Sicilia e dell’UGEM nazionale hanno potuto parlare del proprio operato e confrontarsi fra loro all’interno di un contesto propositivo e di innovazione quale quello illustrato dal Direttore del Dipartimento Regionale di Protezione Civile Ing. Calogero Foti, che ha concluso il convegno.

Un incontro importante, a livello locale ma non solo: l’esigenza di misurarsi e adeguarsi alle strutture e alle procedure nazionali e la necessità di una comunicazione più frequente sono state tematiche affrontate in vari momenti del Meeting, soprattutto durante gli incontri con i responsabili dell’UGEM Sicilia e i referenti dell’UGEM nazionale, alla presenza del direttore Pier Giorgio Salvatori, che ha ritrovato i componenti della struttura regionale rinnovando loro la propria approvazione e la sua disponibilità ad una efficace collaborazione.

Un obbiettivo ambizioso ed importante per la Conferenza Regionale Sicilia, che ha fatto vivere ai tanti volontari presenti un’esperienza formativa non solo sul piano operativo ma pure su quello umano, grazie anche alla solenne celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eminenza Cardinale Paolo Romeo e ai tanti momenti di aggregazione spontanea, che hanno reso l’evento non solo “utile” ma anche divertente.

(comunicato a cura della F. di Misericordia)