Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti | Parte (in via sperimentale) il servizio di diretta streaming delle sedute del consiglio comunale

Una seduta del consiglio comunale (repertorio)

Fin dalla prossima seduta sarà possibile seguire i lavori del consiglio comunale anche a distanza grazie alla diretta streaming via internet. A comunicarlo è l'assessore Massimo Giambrone dopo che questo giovedì è stata ultimata l'installazione delle apparecchiature necessarie nella sala "Antonino Florio" del municipio. 

«Adesso le sedute - spiega Giambrone - saranno diffuse in streaming su un apposito canale YouTube registrato a nome dell'Ente, in versione integrale così come previsto dal regolamento approvato in data 17/09/2012. La realizzazione di questa soluzione è stata possibile, in tempi rapidi e senza alcuna spesa a carico dell'ente, grazie alla collaborazione e alle competenze informatiche del consigliere Salvatore Bongiovanni oltre che all'impegno del sottoscritto». 

La diretta streaming verrà disposta e realizzata direttamente dagli Uffici Comunali usufruendo di attrezzature informatiche già in dotazione al Comune e utilizzando funzioni gratuite già disponibili su web. All'inizio della seduta Consiliare saranno avviate le riprese che saranno trasmesse in tempo reale, ogni cittadino potrà accedere alla diretta tramite apposito link che verrà creato sul sito istituzionale del comune.

Il Sindaco Ornella Trovato ha espresso soddisfazione e apprezzamento per questo nuovo strumento che, oltre a garantire maggiore trasparenza, rappresenta pure l'attuazione di un punto del programma elettorale. D'accordo con il Presidente Alfonso Schepisi, che reputa un buon segno questa iniziativa, già dal prossimo Consiglio Comunale si partirà con una prima fase sperimentale delle dirette. 

«Questo - afferma l'assessore Giambrone - è un grande passo avanti nell'ottica del sempre maggiore coinvolgimento dei cittadini rispetto a quelle che sono le dinamiche amministrative e decisionali del Comune, da oggi dunque chi fosse impossibilitato a recarsi fisicamente al Consiglio Comunale potrà seguirlo anche da casa attraverso pc, tablet o smartphone, oltre a poterlo rivedere anche successivamente in quanto la registrazione rimarrà on-line per un certo periodo. Posto che trasparenza, partecipazione e informazione sono principi cardine su cui si fonda la libera scelta della rappresentanza politica, la diffusione del Consiglio Comunale via web diventa un mezzo necessario  atto a migliorare la “qualità” dell' informazione mettendo il cittadino in condizione di avere tutte le informazioni necessarie per poter agevolmente formare una propria corretta visione politica e stimolando l'effettiva attività partecipativa, di controllo e quindi in definitiva migliorando il rapporto fra il cittadino e il Comune». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA