Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti | Consiglio comunale: Bongiovanni eletto vicepresidente, Francesca Martino subentra alla Paladina

Alla fine i punti più importanti all'ordine del giorno sono stati rinviati a nuova seduta mentre, tra gli scranni del consiglio, è arrivata una nuova consigliera e, al banco della presidenza, un nuovo vice. Questo, in estrema sintesi, è quanto avvenuto nella seduta di ieri sera del consiglio comunale. 

L'introduzione è stata tutta dedicata al dibattito sulle dimissioni del vicepresidente del consiglio comunale Angela Paladina rassegnate la scorsa settimana e che avevano indotto i consiglieri a rinviare la convocazione e integrarla con la surroga del nuovo consigliere subentrante. A parte alcuni interventi dei consiglieri che hanno "stuzzicato" l'amministrazione è da registrarsi la replica in differita del sindaco Ornella Trovato che, senza mezzi termini, prendendo atto della decisione dell'ex consigliere e sul merito della lettera di dimissioni ha criticato l'atteggiamento di Angela Paladina. "La consigliera Paladina - che comunque è sempre stata legata per rapporti professionali con l'ex vicesindaco Interdonato e l'ex assessore Natoli entrambi ormai non facenti parte di questa amministrazione - si è resa conto soltanto adesso dopo quattro anni di certi problemi. Mi rammarica constatare del suo "disagio" politico solo da quella lettera di dimissioni, infatti non mi era mai stato espresso in modo specifico. D'altronde la Paladina non era molto presente e partecipe all'attività di questa amministrazione". Dello stesso tenore l'intervento del neo vicesindaco Salvatore Taranto che ha puntualizzato ancora una volta la sua presa di posizione contro l'assessore Natoli. 

A prendere il posto di Angela Paladina ieri sera è stata Francesca Martino. La surroga è stata subito votata dal consiglio comunale. La Martino, da anni attiva nel mondo dell'associazionismo sampietrino, si era candidata nella lista Noi per S. Piero Unito nella tornata di amministrative del 2012 risultando non eletta. Oggi a ben quattro anni di distanza e in modo inatteso si ritrova a sedere tra i banchi del consiglio comunale. Visibilmente emozionata, la neo consigliera nel suo breve intervento ha assicurato il suo massimo impegno per contribuire all'amministrazione del paese.

Successivamente si è proceduto all'elezione del vicepresidente del consiglio. Fase un po' animata visto che sono state necessarie ben tre votazioni (alla fine alcuni consiglieri dei gruppi di opposizione Progetto paese e Orgoglio e impegno hanno abbandonato l'aula per abbassare la soglia di maggioranza) per stabilire chi dovesse coadiuvare Schepisi nella guida del consesso civico. Dopo una lunga sospensione e un duro scontro tra il consigliere Ballotta, Schepisi e altri consiglieri dell'opposizione, al termine con 6 voti (e 3 schede bianche) l'ha spuntata il consigliere indipendente Salvatore Bongiovanni. Il neo vicepresidente ha ricevuto gli auguri di buon lavoro da parte di tutti i consiglieri.

La seduta è proseguita con la presa d'atto della nomina alla vicesindacatura di Taranto e tra, una sospensione, una polemica e l'altra, con l'approvazione della revisione al DUP Documento unico di programmazione propedeutico al bilancio. I punti riguardati la determinazione delle aliquote per il 2016 dell'IMU e della Tasi sono stati rinviati a nuova seduta da convocare. (foto di Agostino Loiacono)