Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

San Piero Patti. Grande attesa per la IX^ edizione del Blue Notes nel Borgo.

Categoria: Cultura
Pubblicato Domenica, 31 Luglio 2016 17:39
Scritto da Anna Macula
Visite: 1153

 

È giunto ormai alla IX^ edizione il festival Blue Notes nel Borgo, uno degli eventi clou dell'estate sampietrina. Nato nel 2007, da un'idea dell'Associazione Vento del Sud, negli anni questa rassegna è riuscita a crescere, grazie agli sforzi degli organizzatori e di quanti hanno creduto in questo progetto, diventando un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di musica blues e non solo.

Quest'anno le 4 serate, dal 2 al 5 agosto con inizio alle 21.30, avranno come filo conduttore le sonorità jazz e come luogo deputato a far riscoprire e apprezzare queste musiche la centralissima via Garibaldi, che ben si presta ai concerti dal vivo. Mentre nelle passate edizioni il Blue Notes nel Borgo ha posto l'attenzione sul territorio, raccontato attraverso la musica, in particolare sul borgo antico di San Piero, quest'anno invece la protagonista diventa la “strada”, un tempo il luogo principe degli spettacoli con i vari artisti di strada. Si cercherà, quindi, di recuperare questa dimensione vitale della “strada”, proprio com'era intesa secoli fa.

Il programma delle serate si presenta ricco e variegato, con artisti di fama nazionale e internazionale:

 

2 AGOSTO – Nella prima serata si esibiranno i Love Wins, una rock band old style, composta da Noemi Costanzino (Basso e Voce), Simona Malandrino (Chitarra) e Cristian Falzone (Batteria), che fanno della contaminazione di suoni e di stili la particolarità della loro produzione musicale. La musica dei Love Wins è variegata e le molteplici influenze dei tre musicisti s’intrecciano e si incastrano perfettamente nel primo inedito della band siciliana, “Alone”.

 

3 AGOSTO – Salirà sul palco Patrizia Capizzi & Som Legal. Dal 1998 Patrizia Capizzi si dedica principalmente alla musica e alla cultura afro. Le sue prime esperienze musicali sono legate al Gospel ed agli Spirituals. Nel 2008 dà vita a “Long Walk To Freedom”, un articolato progetto di esplorazione della musica di derivazione afro, messa in dialogo con la musica popolare siciliana. Dal 2011 si dedica in particolar modo allo studio della musica e della cultura brasiliana (canto, chitarra, percussioni). Collabora con il trio Som Legal che dal 2012 divulga la conoscenza della musica carioca in tutte le sue sfumature.

 

4 AGOSTO – Sarà la volta dell'Acoustic Unity Trio, una formazione franco/italiana di matrice jazzistica, composta dalla violinista franco-polacco Caroline Bugala, dal chitarrista francesce Gael Rouilhac e dal fisarmonicista siciliano Roberto Gervasi. I tre sono uniti da un comune denominatore: la passione per il jazz e la musica improvvisata. Il trio ha una sonorità unica grazie all’inusuale abbinamento di Chitarra Manouche, Violino e Fisarmonica, tre strumenti che solitamente vengono relegati alla cultura tradizionale e popolare. Il loro concerto è un viaggio musicale attraverso la cultura dello swing e del jazz.

 

5 AGOSTO – L'ultima serata sarà riservata a Carmen Souza & Theo Pascal. Carmen Souza é considerata una delle voci più interessanti della nuova generazione della cosiddetta world music. Nasce a Lisbona nel 1981 all’interno di una famiglia cristiana di capoverdiani, nei suoi anni dell’adolescenza ha cantato professionalmente in un coro Gospel lusofono. A 17 anni viene scoperta dal bassista Theo Pascal che diviene suo produttore. Dal 2001 i due si esibiscono insieme anche sul palco, creando così uno show assolutamente entusiasmante e dai risvolti imprevedibili. Carmen parte dalla forza delle proprie radici per scoprire frontiere sempre nuove. Il suo modo di cantare è una versione del tutto personale della verve di Billie Holiday, Nina Simone e Casara Evoria.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA