Questo sito, www.iltocco.eu, utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa per saperne di più.

S. Piero Patti. "Progetto paese": la giunta Trovato e l'ex maggioranza abbandonano l'aula. Solo 8 i consiglieri "responsabili"

Categoria: Politica
Pubblicato Mercoledì, 17 Settembre 2014 09:55
Scritto da Redazione
Visite: 1288
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del gruppo consiliare "Progetto paese" sull'ultima seduta del consiglio comunale.
 
Quasi certamente ciò che è accaduto nella seduta di Consiglio Comunale del lunedì 15 settembre non ha precedenti nella storia politica della nostra comunità. Tanti e importanti erano i punti da trattare, tra cui l’approvazione dei regolamenti per la TARI e IMU, l’attivazione dell’Ecopoint per la raccolta differenziata ed il Parco dei Nebrodi. 
Nonostante tutto ciò, in un clima concitato abbiamo assistito a scontri continui tra Sindaco e componenti dell’ex maggioranza, ad un’Amministrazione che si rifiuta di fornire spiegazioni e chiarimenti sulle proposte, uscite plateali dal Consiglio ed uscite in sordina con misteriosi impegni di colpo materializzatesi, con il risultato che a concludere i lavori rimane un Consiglio formato da solo 8 Consiglieri su 15 in carica senza nessun rappresentante dell’Amministrazione. E agli interessi dei cittadini chi ci pensa? Come abbiamo sempre fatto in questi anni, NOI con grande senso di responsabilità e negli interessi esclusivi della cittadinanza tutta, abbiamo cercato di apportare il nostro contributo formulando delle proposte poi approvate, che riducono la tassazione nei confronti dei Sampietrini ed in particolare:
 
REGOLAMENTO SULLA TARI – (tributo sui rifiuti)
1. ESENZIONE per gli studenti fuori sede e lavoratori all’estero, per coloro che si trovano in situazioni di degenze o ricoveri presso case di cura o di riposo etc., (dimora superiore ai sei mesi);
2. le variazioni intervenute nell’anno avranno efficacia a partire dalla data di comunicazione all’Ente e non come avveniva prima 
dall’anno successivo;
3. Per le seconde case, non utilizzate, non locate, ma stabilmente attive si assume come numero degli occupanti quello di UNA unità. Ad esempio, un nucleo famigliare composto da 4 persone che possiede una prima casa dove risiede ed una casetta lasciata in eredità da un familiare, pagherà per quest’ultima per 1 solo componente anziché per 4. Nel rispetto della logica, chi non produce rifiuti, NON PAGA.
4. RIDUZIONE del 30% della parte fissa oltre che della parte variabile già prevista, per le abitazioni ad uso stagionale o uso limitato e discontinuo;
5. ESENZIONE TOTALE per le unità prive di contratti di fornitura di luce, acqua e gas. Eliminando la norma più rigida prevista che prevedeva che le abitazioni dovevano essere pure sprovviste di mobili e suppellettili. 
6. RIDUZIONE automatica del 30% dell’imposta per chi effettua il compostaggio - basta fermarsi un attimo a pensare quanti 
avanzi di cucina vengono buttati in pattumiera, per comprendere l'importanza che assume il compostaggio domestico.
 
REGOLAMENTO SULL’IMU 
Abbiamo proposto ed ottenuto che venga assimilata come abitazione principale, quindi a tariffazione ridotta ed agevolata, la casa concessa dai genitori ai propri figli in comodato d’uso gratuito ed ove questi abbiano stabilito la propria residenza.
 
Inoltre, oggi possiamo realmente affermare, che la TASI non sarà pagata dai cittadini Sampietrini, perchè il Consiglio Comunale lo ha deliberato, “… a quanto pare gli orchestrali del Titanic hanno iniziato a suonare la famosa “TOCCATA E FUGA”.
 
Il gruppo Progetto Paese